Servizio Cremazioni Lissone

Servizio cremazioni

La cremazione è un rito funerario molto antico e diffuso nel mondo, che nel nostro paese ha trovato notevole riscontro soltanto negli ultimi anni, per diverse motivazioni.

Scegliere di cremare le spoglie del defunto significa evitare il lento disfacimento dei corpo di chi ci ha lasciato, ma anche contribuire al miglioramento delle condizioni di vita di chi rimane: la cremazione della salma rappresenta, infatti, una pratica igienica ed ecologica. Riduce gli spazi destinati dalla società ai defunti, garantendo comunque l’affido delle ceneri oppure la loro tumulazione presso le tombe di famiglia.

Come richiedere la cremazione della salma

La nostra agenzia funebre svolge servizi di cremazione del defunto nella zona di Monza e Brianza, e per richiederli è possibile seguire un iter ben definito. È necessario che il defunto abbia espresso in vita la propria preferenza per la cremazione, oppure che abbia aderito ad un’associazione dedicata a tale pratica funeraria. In alternativa, i parenti possono scegliere per i propri cari la cremazione, attestandone la loro volontà con un atto.

Il personale dell’agenzia funebre è altamente qualificato nei servizi per le cremazioni, fornisce al cliente un supporto completo nella gestione di tutti i permessi, le pratiche e le autorizzazioni per la cremazione. Inoltre, fornisce un’assistenza completa per richiedere la dispersione o conservazione delle ceneri presso le apposite urne cinerarie.

Potrete fare affidamento sulla competenza, la discrezione e l’esperienza dell’agenzia APF Casati di Meroni per ogni richiesta di cremazioni a Lissone e nel territorio lombardo.

La volontà del defunto di essere cremato

Per quanto riguarda la gestione di questo tipo di rito, l’Agenzia A.P.F. CASATI DI MERONI è affiliata SOCREM Milano (Società per la Cremazione Ente Morale dal 1876) risultando così un punto di riferimento sul territorio per la raccolta e tutela delle ultime volontà con iscrizione alla Società di Cremazione. 

  • disposizione testamentaria del defunto;
  • iscrizione del defunto a una Società per la Cremazione (SOCREM);
  • volontà di eseguire la cremazione espressa dal coniuge o, in mancanza, dal parente più stretto.